Stefano Disegni

  • Home
  • Stefano Disegni

Stefano Disegni

Autore televisivo, soggettista, attore e musicista oltre che famosissimo disegnatore satirico, ha al suo attivo libri e collaborazioni con le piu’ prestigiose testate italiane, dal Corriere della Sera, a Linus, a Ciak, primo magazine di cinema italiano per il quale realizza ogni mese una seguitissima pagina di recensione di film a fumetti, al Fatto Quotidiano, di cui dirige l’inserto satirico settimanale Il Misfatto.

Per la televisione è stato autore di numerosi programmi televisivi di successo quali 'Convenscion' per RAI2 (sua l’invenzione del personaggio e delle storie di Tottigò che fecero di Francesco Totti il personaggio mediatico che è diventato, suoi i testi per Tullio Solenghi nella parte di uno Zorro gay e per Max Tortora nelle riuscite imitazioni di Santoro, Califano e Sordi e sempre di Disegni le sceneggiature degli episodi dei Pooh zombies)), 'Tintoria' per RAI3 (in cui Disegni scrisse le storie del dott. ASL, una riuscitissima parodia del dott. House che lo vide anche nei panni del protagonista ed era autore dei testi degli interventi di Max Paiella), 'Crozza Italialand' (ha scritto i testi di Maurizio Crozza per il quale inventò il tormentone ‘ma anche’ che in bocca a Crozza-Veltroni rimbalzò fino in Parlamento e quelli di Antonio Cornacchione) oltre a tanti altri programmi televisivi di successo quali in tempi più remoti 'Lupo Solitario' e 'L’Araba Fenice' per Italia 1, programma in cui inventò Lo Scrondo, inquietante creatura verde e teppista che determinò perfino uno scontro tra Antonio Ricci e Berlusconi e diventò un beniamino degli adolescenti di allora (oggi Disegni è alle prese con il ritorno dello Scrondo, sta scrivendo episodi per FlopTV. it).
Attualmente è ospite fisso al programma di Radio2 'Cattive Compagnie' condotto da Max Giusti.
Nel 2017 Disegni è tra gli autori del progrmamma in onda su Rai1 "Cavalli di battaglia" condotto da Gigi Proietti.

L’umorismo intelligente di Disegni, che mescola sapientemente alto e basso ottenendo la comprensibilità e il gradimento di tutti i livelli di pubblico (spazia dalla satira politica alla satira di costume) è la formula che lo ha consacrato nel tempo, a detta di lettori e telespettatori, come un maestro della scrittura comica italiana. Disegni inoltre, recitando spesso nelle sue storie e a volte anche in quelle altrui, è ottimo e sensibile attore, capace di caratterizzare nel modo migliore i personaggi che interpreta.

Non ultima la sua passione per la musica: cantante, armonicista e scrittore dei testi nella sua band, La Ruggine, all’attivo un CD, che riscuote molti consensi nei concerti in giro per l’Italia.
  • Il Ritorno dello Scrondo